Comune di Capralba



Contenuto

Descrizione dei titoli

Acque e strade

Dal 01/01/1775 al 31/12/1896

Il titolo Acque e strade è costituito da due titoli originari Acque e Strade che inizialmente erano separati e ben rappresentavano le materie di riferimento. In epoca lombardo veneta furono accorpati in un unico titolo per motivi di praticità, essendo frequentemente legati i provvedimenti relativi alla manutenzione sia delle strade che delle acque comunali. La documentazione classificata correttamente deriva dall'archivio del cancelliere del censo poi commissario distrettuale. In epoca unitaria la classificazione cessa di esistere e rimane solo il numero di protocollo.

Beneficenza

Dal 03/03/1839 al 20/12/1895

Il titolo Beneficenza, a volte Beneficenza pubblica raccoglie gli atti per la concessione di sussidi, doti e oblazioni; sono presenti anche atti per la nomina dei componenti la Congregazione di carità e per la liquidazione di spese di spedalità che sono presenti anche nel titolo Sanità. Solo pochi documenti portano la classificazione corretta, molte volte esiste solo il numero di protocollo.

Censo

Dal 25/05/1803 al 31/12/1896

Il titolo Censo conserva atti classificati in modo molto diverso nel corso del tempo, ma con carte che trattano principalmente di imposte e tasse, tra le quali di notevole interesse storico, statistico e antropologico, sono i ruoli di popolazione compilati per la riscossione della tassa personale.

Convocati poi Deliberazioni

Dal 18/12/1802 al 31/12/1897

Il titolo Convocati si modifica nel periodo unitario in Deliberazioni con l'entrata in vigore delle nuove norme per la regolamentazione dell'amministrazione pubblica e da questo periodo si osservano documenti, memorie e pezze giustificative allegati ai verbali per le riunioni consigliari. Di rilievo la presenza di documentazione napoleonica assai infrequente negli archivi del territorio cremasco.

Coscrizione poi Leva

Dal 01/01/1810 al 31/12/1897

Il titolo Coscrizione originario e apposto sulle carte si evolve normalmente in più titoli: Militari, Leva militare, Servizi militari. Nel nostro caso sono rimasti solo gli atti relativi al servizio di Leva.

Culto

Dal 11/07/1802 al 08/10/1893

Il titolo Culto, riportato sporadicamente sui documenti si rivela interessante per la ricca documentazione sui restauri alla chiesa parrocchiale e per la testimonianza sul terremoto e conseguenti nubifragi che si verificarono nel 1802, documentati anche nell'archivio storico comunale di Soncino dove gli eventi sismici ebbero effetti devastanti. Di rilievo anche le carte che trattano dell'attività della Fabbriceria parrocchiale.

Debiti e prestiti

Dal 02/04/1862 al 31/12/1897

Il titolo Debiti e prestiti di moderna istituzione comprende solo documentazione per la contrazione di mutui con gli istituti di credito.

Edilizia comunale

Dal 06/01/1863 al 31/10/1893

Il titolo Edilizia comunale anch'esso moderno comprende atti che in genere sono conservati nel titolo Acque e strade. Nasce dopo l'adozione dei regolamenti edilizi postunitari e solitamente raccoglie le pratiche per l'edilizia pubblica e privata.

Esattoria

Dal 27/04/1854 al 31/12/1897

Il titolo Esattoria è antico anche se nel nostro caso conserva documentazione dalla fine del periodo austriaco. Le carte sono raramente classificate ma la materia trattata non lascia possibilità di equivoci. In genere queste carte erano conservate dall'esattore e perciò portano solo il numero di protocollo.

Giustizia

Dal 16/05/1861 al 31/12/1895

Il titolo Giustizia è corrispondente alla categoria VII della circolare 1897 ad eccezione delle carte relative al Culto conservate in un titolo a parte. Oltre agli atti relativi alla nomina ed alla corrispondenza con il giudice conciliatore sono stati conservati due registri appartenenti all'archivio del funzionario governativo per evitarne la dispersione. Sono presenti anche documenti che trattano delle vertenze e per la ripartizione delle spese per il funzionamento degli uffici giudiziari

Governo

Dal 02/04/1860 al 31/12/1897

Il titolo Governo raccoglie gli atti relativi al servizio elettorale e la raccolta delle leggi e decreti, impropriamente conservata tra le carte dell'Amministrazione comunale.

Guardia nazionale

Dal 02/08/1803 al 14/07/1879

Il titolo Guardia nazionale raccoglie un esiguo numero di atti ma anche in questo caso attraverso i pochi documenti rimasti possiamo delineare la storia dall'istituzione fino alla soppressione del servizio civile di vigilanza a supporto di quello militare.

Impiegati ed uffici

Dal 01/01/1803 al 31/12/1897

Il titolo Impiegati ed uffici così come il titolo Stato civile è da considerarsi originario in quanto solo gli atti più antichi sono classificati ma come già precisato sono documenti derivanti dall'archivio del cancelliere censuario. Importanti i documenti di periodo napoleonico in quanto utili alla ricostruzione del profilo istituzionale dell'Ente dopo l'entrata in vigore della legge 1805 per la nuova regolamentazione dell'amministrazione pubblica.

Istruzione pubblica

Dal 01/01/1823 al 31/12/1897

Il titolo Istruzione pubblica originario e frequentemente apposto sui documenti conserva atti che descrivono assai dettagliatamente gli sviluppi dell'istruzione nel Comune.

Patrimonio comunale

Dal 19/04/1803 al 31/12/1890

Il titolo Patrimonio, oltre ai consueti inventari patrimoniali permette, attraverso la documentazione conservata, di documentare molteplici attività lavorative, per l'intervento di artigiani impegnati nella manutenzione degli orologi pubblici e la sistemazione degli edifici municipali. Di notevole interesse gli atti per la gestione patrimoniale dei beni comunali, gli affitti e l'affrancazione di livelli.

Polizia già Ordine pubblico

Dal 08/05/1803 al 09/05/1890

Il titolo Polizia già Ordine pubblico contiene molti atti difformemente classificati. Infatti sulle carte che trattano di uno stesso affare troviamo la classificazione Oggetti diversi ma anche Spese comunali, ecc.

Poste e telegrafo

Dal 22/04/1870 al 20/07/1894

Il titolo Poste e telegrafo è senz'altro il più moderno e compare solo su un documento. Furono gli archivisti che riordinarono il fondo ad accorpare le carte con lo stesso oggetto che in origine furono probabilmente inserite nel titolo Oggetti diversi. Ancorché esigua la consistenza dei documenti è comunque possibile ricostruire il percorso del servizio postale dall'istituzione.

Sanità

Dal 01/01/1811 al 31/12/1895

Il titolo Sanità è uno dei pochi mantenutosi costantemente sulla documentazione riguardante provvedimenti per la salute pubblica nelle persone e negli animali, la vigilanza sulla risicoltura e l'igiene pubblica in genere. Gli atti trattano anche di trasporti funebri in ottemperanza alle norme sulla vigilanza per scongiurare la diffusione di malattie contagiose. Assai rilevante il carteggio per la costituzione di un servizio medico consorziale con il Comune di Vailate, con il corredo di capitolati di servizio. Come nel titolo Beneficenza sono conservate le pezze giustificative per la liquidazione di spese di spedalità.

Stato civile

Dal 01/01/1858 al 31/12/1897

Il titolo Stato civile è raramente apposto sulle carte che inequivocabilmente lo costituiscono, in quanto gli atti di emigrazione ed emigrazione, le pubblicazioni di matrimonio, gli atti di morte e le statistiche demografiche possono altrimenti trovare posto nel titolo Popolazione. Nel caso di Capralba solo gli atti più antichi sono classificati con l'indicazione Stato civile ma come già precisato sono documenti derivanti dall'archivio del cancelliere censuario.



create counter