Comune di Capralba



Contenuto

Sapori e Colori

Un piatto di tortelli cremaschi

I piaceri della buona tavola hanno sempre occupato un posto di massima importanza a Capralba e dintorni, tanto che molte ricette nostrane vengono ancora oggi preparate nelle famiglie e nei ristoranti, oppure vengono recuperate in occasione di alcune accattivanti manifestazioni gastronomiche che in zona scandiscono il corso dell'anno. Come si può non gustare i tortelli cremaschi che sono sapientemente cucinati in occasione della sagra del paese? Sono una prelibatezza di tortelli: ripieni di un impasto di amaretti, cedro, uva passa, mostaccino e altri ingredienti che conferiscono l'inconfondibile sapore tendente al dolce, "annegati" nel burro fuso e spolverati da una buona dose di grana padano.

Forme di salvaE che dire del salva cremasco? Tipico formaggio magro della zona che viene accompagnato come contorno dalle "tighe". E non si può non menzionare il salame nostrano: appetitoso e genuino, motivo di orgoglio per i produttori, tra i quali si innesca generalmente ogni anno una sorta di gara a chi produce il più buono.

E... dulcis in fundo... molte e semplici sono le proposte dolciarie, per di più di chiara origine contadina: dalla "spongarda" con il ripieno di frutta secca, mele, uva passa, pinoli e noci, alla "treccia d'oro", torta di pasta lievitata con canditi e frutta, alla indimenticabile torta "Bertolina", farcita con uva fragola, che colora i sorrisi di chi ha il piacere di gustarla.

| |



create counter